Fabrizio Cartocci

I lavoratori della seta nella Lombardia austriaca

Leggi, studi, proposte della prima regolamentazione del lavoro serico nel secondo Settecento

24,00

ISBN/EAN: 978-88-98911-35-6

Anno: 2018

Formato: 17x24cm

Nr. pagine: 260

Rilegatura: brossura cucita

Categorie: , Tag: , ,

Descrizione

I lavoratori della seta nella Lombardia austriaca è un saggio scritto dal comasco Dottor Fabrizio Cartocci, in cui sono esaminate le condizioni di lavoro di tutti quei lombardi che, nella seconda metà del XVIII secolo, dedicarono le proprie fatiche alla professione serica affinché dall’allevamento dei bachi da seta si potesse giungere alla realizzazione di preziosi tessuti, destinati a essere esportati in tutto il mondo.

Leggi, studi, proposte della prima regolamentazione del lavoro serico nel secondo Settecento

In questo saggio vengono analizzate tutte le leggi approvate, o anche solo elaborate, dall’autorità pubblica per disciplinare tali attività e le proposte avanzate da semplici operatori di mercato, animati dal desiderio di apportare il proprio contributo al miglioramento del settore produttivo più importante della Lombardia austriaca.

Le condizioni lavorative sopportate dagli operatori serici risultavano assai gravose […] la possibilità di riconoscere ai più giovani paghe assai esigue fece sì che in molte di queste lavorazioni venissero impiegati in gran numero bambini, maschi e femmine, anche di età inferiore ai dieci anni. Le giornate lavorative sovente duravano più di quattordici ore e i vari addetti, oltre a dover assumere posizioni spesso innaturali e compiere gesti ripetuti per lungo tempo, erano pure costretti, quando impiegati all’interno dei torcitoi, primi esempi di proto-fabbriche, a lavorare in ambienti bui e ricchi di sostanze assai nocive per la loro salute.

i lavoratori della seta nella lombardia austriaca
I lavoratori della seta nella Lombardia austriaca
24,00